Feed on
Posts
Comments

Ho da sempre un sacco di file salvati sul disco fisso, dai software, alle utility, ai documenti, alle raccolte in pdf e molto ma molto altro.

Da qualche mese ho scoperto Evernote e da allora ogni giorno che passa scopro qualcosa di nuovo nelle potenzialità di questo “contenitore di appunti”.

Come già spiegato nel precedente articolo ci si può fare di tutto e si possono inserire appunti di qualunque genere.

Ad esempio ho iniziato, prendendo anche spunto dal mio modo di archiviare file e cartelle sui pc, con il salvarmi i link ai siti/blog che mi interessavano da passare da un pc ad un altro.

Poi proseguendo con i salvataggi succede che si apportino diverse modifiche al modo di archiviare le note, quindi succede che quello che hai fatto un giorno venga successivamente stravolto.

Premesso che non sono dotato di alcuno strumento iphone, ipad, android o blackbarry che sia (almeno per ora), uso semplicemente i pc, ma penso quanto sia infinitamente utile poter avere uno degli strumenti succitati.

Poi ho pensato che le ricette che mi interessano, invece di salvarle in qualche cartella sul pc come file pdf, potevo appuntarmele direttamente in un taccuino di Evernote, è così che è nato il taccuino Cucina – Ricette e in seguito ho suddiviso questo in tanti altri taccuini distinti per singole voci, primi, secondi, antipasti, dolci, contorni, mondo, pane e pizza, bevande, ecc.

Successivamene ho creato altri taccuini per le attività che seguo, è il caso della Pro Loco, di cui sono presidente, dove salvo appunti per le riunioni, i biglietti da visita degli ambulanti per i mercatini e le sagre, aggiungo documenti allegati che devo passare poi ad altri per la stampa o per la revisione, listini prezzi che devo confrontare.

Ho aggiunto taccuini dove tengo gli appunti di lavoro,

  • informatica: materiali da acquistare con i prezzi trovati in rete o informazioni trovate in rete per correggere errori sw e hw;

  • qualità: informazioni per un sistema qualità ben funzionante;

  • uno con i vari suggerimenti degli utenti di evernote;

  • alcuni personali, anche offline, che contengono informazioni che non devono essere condivise.

Insomma, stò ancora imparando ad usarlo, ho la versione free, ma per ora i 60 Mb mensili sono più che sufficienti per quanto inserisco.

Se devo proprio dire cosa mi manca, ma magari esiste già qualcosa nella galleria di app solo che non l’ho ancora trovato, mi servirebbe un evidenziatore per evidenziare maggiormente all’interno delle note le informazioni più importanti o prioritarie a cui dover dare importanza.

Stò anche cercando di proporre ad amici e colleghi l’uso di questo fantastico strumento per poter poi, per lavoro o per passioni comuni, condividere con loro le informazioni in tempo reale senza passare attraverso le mail.

Ad ogni nota aggiungo uno o più tag così da permettere una ricerca più mirata e corretta.

In genere in informatica sono curioso e mi piace provare anche per trovare sistemi da proporre ad altri per migliorare e semplificare il proprio lavoro o le proprie attività.

Confesso che le storie degli altri utenti mi stanno aiutando a trovare tutto questo e con molto divertimento.

Mi piacerebbe trovare in rete molti più taccuini pubblici vari da condividere e da cui prendere spunto, si potrebbero scambiare più facilmente informazioni di vario genere.

Altre opportunità che offre evernote:

  • si possono aggiornare note sia con twitter, con facebook e anche via mail, visto che all’atto della creazione dell’account viene creato anche un indirizzo email legato ad evernote;

  • diversi tipi di check list, per qualunque cosa interessi;

  • ritagliare contenuti dalle pagine web o inserire intere pagine;

  • utilizzare gli app contenuti nella galleria.

E molto molto altro ancora, che di volta in volta proverò a comunicarvi.

Vi assicuro che non ve ne pentirete usandolo.

6 Responses to “Evernote, come lo uso io… Pro Loco, lavoro, ricette e molto altro”

  1. Rosario Rizzo ha detto:

    Carissimo, non sono riuscito a trovare il tuo nome da nessuna parte.
    Ho messo a disposizione una Master Note per inziare un nuovo progetto a questo indirizzo
    https://www.evernote.com/pub/gtd/public
    E’ una scheda progetto che utilizzo in Evernote ogni qualvolta battezzo un nuovo progetto e diventa la pagina principale da cui far partire collegamenti a note relative al progetto.
    Prova a darci un’occhiata.
    Rosario Rizzo

  2. dzjivas ha detto:

    Grazie Rosario, per la visita e per il link che mi hai lasciato.
    E’ vero, da nessuna parte si fà riferimento al mio nome, perchè questo blog era nato per caso un pò di anni fà e non pensavo di arrivare dove sono ora.
    Comunque sono Angelo, piacere.
    Ho guardato la scheda progetto, interessante e semplice da seguire come linea.
    Oltre a progetti di lavoro, usi questa scheda anche per altro?
    Ciao, grazie ancora, a presto.
    Angelo Seveso

  3. Tiziana ha detto:

    Ciao Angelo,
    sono Tiziana, con altri ragazzi abbiamo messo su il blog amatoriale italiansevernote.wordpress.com, passa a trovarci, sicuramente troverai informazioni interessanti su Evernote.

    E poi ho condiviso questo Taccuino pubblicamente:
    https://www.evernote.com/pub/tizianad/Food_Cook

    Per Rosario: passa a trovarci anche tu Rosario ci siamo già sentiti, sono la Tiziana che ha scritto l’how-to Evernote su http://www.girlgeeklife.com

    Saluti
    Tiziana

  4. dzjivas ha detto:

    Ciao Tiziana, grazie.
    Visiterò senz’altro il blog che mi hai indicato, anzi lo aggiugno tra i feed così non mi perdo nulla. E, che dire del taccuino condiviso, era proprio una di quelle cose che cercavo, quindi non posso che esserne entusiasta.

    Saluti.

    Angelo

  5. maurizio ha detto:

    salve a tutti. Ho cominciato da poco ad usare evernote e lo trovo molto interessante.
    C’è una cosa tuttavia che mi spinge a smettere di usarlo : l’impossibilità di stampare AGEVOLMENTE una nota!
    Grazie per eventuali indicazioni
    Maurizio

  6. Angelo ha detto:

    Ciao Maurizio.
    Grazie.
    Chiedo solo, perchè stampare?
    Evernote è proprio comodo da portare in giro con qualunque strumento, PC, tablet o smartphone che sia senza necessità di dover stampare.
    Puoi inviare le note con mail, condividerle e tanto altro.
    Ripensaci se stai seriamente pensando di abbandonarlo, ti troverai certamente bene.
    Angelo

Leave a Reply

This blog is protected by Dave\'s Spam Karma 2: 19279 Spams eaten and counting...